Le azioni chiudono in rialzo dopo il selloff indotto dalla tecnologia

Mercoledì le azioni statunitensi sono aumentate con scambi instabili, recuperando alcune delle perdite dopo aver venduto bruscamente il giorno prima.

È stata una giornata di oscillazioni, con l’S&P 500 e il Dow Jones Industrial Average che hanno raggiunto i massimi del primo pomeriggio prima di ridurre i loro guadagni alla chiusura. Gli industriali Dow si sono attestati intorno a 588 punti tra il massimo e il minimo della giornata.

L’S&P 500 ha guadagnato 8,76 punti, o lo 0,2%, chiudendo a 4183,96. Il Dow Jones Industrial Average è salito di 61,75 punti, o dello 0,2%, a 33301,93. Il Nasdaq Composite, ad alto contenuto tecnologico, è scivolato di 1,81 punti, o meno dello 0,1%, a 12.488,93.

Gli investitori hanno affermato di aver visto le mosse al rialzo come un sollievo temporaneo dopo il selloff di martedì, quando il Nasdaq ha registrato il più grande calo percentuale di un giorno da settembre 2020 e il Dow Jones ha perso più di 800 punti. Analisti e gestori di fondi hanno digerito i rapporti sugli utili e hanno valutato le preoccupazioni sull’inflazione, la prospettiva di un rapido inasprimento della politica della Federal Reserve e la diffusione del Covid-19 in Cina.

“Le azioni sono state così deboli finora questo mese che penso che gli investitori vedano un certo valore nei prezzi correnti”, ha affermato Tracie McMillion, responsabile della strategia di asset allocation globale presso Wells Fargo. Investment Institute.

I principali indici azionari statunitensi rimangono nettamente al ribasso per l’anno, con l’S&P 500 in calo del 12% e il Nasdaq Composite in calo del 20%. Martedì il Nasdaq ha chiuso al livello più basso da dicembre 2020, cancellando i guadagni realizzati nel 2021.

Il mercato è al culmine della stagione degli utili aziendali. Gli analisti si aspettano che i profitti delle società S&P 500 siano aumentati del 7,5% nel primo trimestre rispetto all’anno precedente, secondo FactSet.

Seema Shah, chief strategist presso Principal Global Investors, ha affermato di considerare le prossime mosse del mercato azionario come laterali o in ribasso.

I guadagni stanno “supportando il mercato in una certa misura, ma non penso che sia abbastanza per sostenerlo più in alto”, ha detto la signora Shah. Ha detto che il suo team è passato a una raccomandazione neutrale sulle loro posizioni azionarie complessive.

“I rischi continuano ad accumularsi”, ha detto. “Non vogliamo raccogliere centesimi davanti al rullo compressore.”

Molte grandi aziende stanno riportando i risultati questa settimana. Le azioni di Meta Platforms, la società madre di Facebook, sono aumentate del 19% nel trading after-hour dopo che la società ha superato le aspettative sugli utili. Twitter,

che questa settimana ha accettato di vendersi per 44 miliardi di dollari a Elon Musk, dovrebbe riferire giovedì.

Secondo i dati FactSet, circa l’80% delle società S&P 500 che hanno registrato utili finora hanno superato le stime degli analisti. Tuttavia, Emily Roland, co-responsabile della strategia di investimento presso John Hancock Investment Management, ha affermato che gli investitori rimangono concentrati su una serie di questioni di alto profilo che pesano sui mercati.

“I mercati si concentrano principalmente su alcune delle preoccupazioni macro relative all’aggressiva politica di inasprimento della Fed, nonché su questo spavento per la crescita globale in atto”, ha affermato.

Molte di queste preoccupazioni hanno spinto il dollaro al livello più alto degli ultimi due anni. Il dollaro tende a rafforzarsi quando l’economia globale si sta deteriorando e gli investitori si aspettano che la crescita statunitense superi quella del resto del mondo. Anche l’aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti generalmente avvantaggia il biglietto verde, poiché tassi più elevati attirano nella valuta gli investitori in cerca di rendimento.

L’indice WSJ Dollar, che replica la valuta rispetto a un paniere di altri, è aumentato dello 0,5% a 95,19, il valore di chiusura più alto da marzo 2020. È salito di 18 degli ultimi 20 giorni di negoziazione.

Sul mercato obbligazionario, il rendimento del Treasury statunitense di riferimento a 10 anni è salito mercoledì al 2,817% dal 2,773% di martedì. Di recente, gli investitori hanno venduto obbligazioni in previsione di tassi di interesse più elevati e il rendimento della nota di riferimento rimane vicino al livello più alto dal 2018. I rendimenti e i prezzi delle obbligazioni si stanno muovendo in direzioni opposte.

I prezzi del gas naturale in Europa sono aumentati del 4,1% dopo che la Russia ha annunciato che avrebbe interrotto i flussi di gas verso Polonia e Bulgaria per il loro rifiuto di pagare alle nuove condizioni di Mosca. Il greggio Brent, il benchmark internazionale per i prezzi del petrolio, è salito dello 0,3% a 105,32 dollari al barile.

Tra i singoli titoli, le azioni Tesla hanno aggiunto $ 5,09, o 0,6%, a $ 881,51, recuperando alcune delle loro perdite dopo essere scese del 12% martedì, il più grande calo di un giorno mai registrato in un anno. Twitter è sceso di $ 1,04, o 2,1%, a $ 48,64, circa il 10% al di sotto del prezzo di $ 54,20 per azione che Elon Musk e Twitter hanno concordato nel loro accordo per rendere privata la società.

Le azioni Boeing sono scese di $ 12,58, o del 7,5%, a $ 154,46. La società ha registrato una perdita trimestrale di 1,24 miliardi di dollari e ancora una volta ha rinviato la prima consegna programmata del suo nuovo jet 777X.

Microsoft è balzata di $ 13,00, o 4,8%, a $ 283,22 dopo che la società ha registrato entrate e utili più elevati lo scorso trimestre martedì, poiché la domanda per i suoi servizi cloud e software ha continuato a crescere. Le azioni della società madre di Google, Alphabet, sono scese di $ 87,11, o del 3,7%, a $ 2.285,89 dopo che il gigante della tecnologia ha registrato una crescita delle vendite più lenta a causa delle interruzioni della spesa pubblicitaria digitale.

Martedì, il Nasdaq Composite ha registrato il più grande calo percentuale di un giorno da settembre 2020, mentre il Dow Jones ha perso più di 800 punti.


Foto:

Michael Nagle/Zuma Press

Le azioni di Chipotle Mexican Grill hanno aggiunto $ 37,42, o il 2,6%, a $ 1.475,63 dopo che la catena di burrito ha affermato che le entrate totali sono aumentate del 16% lo scorso trimestre a causa dell’aumento dei costi di cibo, bevande e imballaggio, che secondo la società sono stati parzialmente compensati dagli aumenti dei prezzi del menu.

Le azioni di Lucid Group hanno guadagnato 43 centesimi, o il 2,4%, a $ 18,07 dopo che la società ha dichiarato martedì in ritardo che il governo saudita aveva accettato di acquistare fino a 100.000 veicoli in un periodo di 10 anni.

Le azioni di Robinhood Markets sono scese di 49 centesimi, o del 4,9%, a $ 9,51 dopo che l’intermediazione online ha annunciato che avrebbe licenziato il 9% dei suoi dipendenti a tempo pieno. La società dovrebbe pubblicare i suoi risultati giovedì.

Le azioni europee sono aumentate, con lo Stoxx Europe 600 che ha chiuso in rialzo dello 0,7%. I principali mercati asiatici sono stati contrastanti, con i benchmark in Giappone e Corea del Sud in calo di oltre l’1% e gli indici cinesi in rialzo.

L’indice CSI 300 dei maggiori titoli quotati a Shanghai e Shenzhen è salito del 2,9%, recuperando alcune delle recenti perdite. A Hong Kong, l’indice Hang Seng è salito dello 0,1%.

Il rimbalzo è arrivato dopo che la Cina ha riportato il numero più basso di casi di Covid-19 in tre settimane martedì e il presidente Xi Jinping ha sottolineato l’importanza delle infrastrutture per la crescita economica, individuando i trasporti, l’energia e il risparmio idrico. Le scorte di macchinari e materiali da costruzione sono aumentate.

Scrivi a Caitlin McCabe a [email protected], Karen Langley a [email protected] e Dave Sebastian a [email protected]

Come funzionano le più grandi aziende

Copyright ©2022 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

.

Add Comment